Contributo “perequativo”, c’è tempo fino al 28 dicembre

Condividi:

L’Agenzia delle Entrate ha dato notizia della firma del Provvedimento che ha definito il contenuto informativo, le modalità ed I termini di presentazione della domanda per il riconoscimento del contributo a fondo perduto “perequativo”, previsto dall’art. 1 commi 16-27 del DL 73/2021 (c.d. “Decreto Sostegni-bis”). (CLICCA QUI per leggere il comunicato stampa dell’Agenzia delle Entrate).

La procedura per accedere al bonus prevede la presentazione telematica all’Agenzia delle Entrate di un’apposita domanda, direttamente da parte dal beneficiario o tramite  un intermediario abilitato (ad es. il commercialista) entro e non oltre il prossimo 28 dicembre 2021.

Il contributo spetta agli odontoiatri, indipendentemente dalla forma giuridica sotto la quale svolgano l’attività (studio individuale, studio associato, società tra professionisti), residenti nel territorio dello Stato, che abbiano conseguito nel 2020 un risultato economico inferiore almeno del 30% rispetto al risultato economico del 2019.

Inoltre, per aver titolo a presentare l’Istanza, la dichiarazione dei redditi relativi al 2020 deve essere stata presentata entro il 30 settembre 2021.

La misura del contributo viene determinata applicando alla differenza tra il risultato economico relativo al 2019 e quello relativo al 2020, diminuita dell’importo  complessivo  degli altri contributi a fondo perduto ottenuti dal richiedente nel periodo di emergenza da Covid-19, una percentuale che varia da un minimo del 5% ad un massimo del 30%, determinata a seconda dell’ammontare dei ricavi o compensi conseguiti nell’anno 2019.

Non è previsto un importo minimo del contributo, mentre l’importo massimo è  pari a 150.000 euro.

Infine, con riferimento alle modalità di erogazione, il richiedente potrà scegliere tra l’accredito sul conto corrente bancario indicando il relativo codice IBAN oppure il riconoscimento di un credito di imposta di pari valore, utilizzabile in compensazione tramite modello F24 per Il pagamento di imposte e/o contributi previdenziali.

Condividi:
Facebook
YouTube
WhatsApp
Vai alla barra degli strumenti